Unisciti a Noi – uniti per essere unici –

Sei Tu che m’hai formato i reni, che m’hai intessuto nel grembo di mia madre. Io ti celebro, perchè sono stato fatto in modo ammirevole, stupendo. Stupende sono le opere tue e l’anima mia ben lo riconosce.  Salmo 139

Diffondere la fede nella bontà della natura umana, questo è l’obiettivo dichiarato degli iscritti all’associazione.

Tu che opinione hai riguardo l’umanità?

Secondo te, che cosa è dominante nell’essere umano: il male, inteso come egoismo ed avidità o il Bene, inteso come altruismo e generosità?

Tu come reputi di essere?

Se anche Tu, come Noi, sei un ingenuo sognatore e non hai lasciato morire, in Te, la speranza in un mondo migliore fondata sulla certezza che ognuno è Tua immagine e somiglianza, cioè capace di pensare al Bene del prossimo oltre che al proprio, unisciti a Noi ed alimenta la fede che ci anima. Non tutti immaginano gli altri pericolosi e corrotti fino a prova contraria, Noi siamo quel piccolo resto, insieme saremo una cosa sola.

Ciò a cui vorremmo tu aderissi è una totale inversione del sentire e vivere l’umano, una completa conversione del modo in cui la coscienza collettiva della società occidentale percepisce la natura di ogni individuo che la compone. E’ una rivoluzione quella alla quale ti stimoliamo a partecipare; una rivoluzione vera e propria perchè mai – MAI – nel corso della storia dell’umanità occidentale il genere umano ha percepito se stesso come un essere puro e perfetto.

Fin dagli albori della storia è stato convinto dalla teologia di nascere in una natura corrotta dal peccato originale,  come recita tutt’oggi il catechismo:

(404)  “Adamo ed Eva commettono un peccato personale, ma questo peccato intacca la natura umana, che essi trasmettono in una condizione decaduta. Si tratta di un peccato che sarà trasmesso per propagazione a tutta l’umanità, cioè con la trasmissione di una natura umana privata della santità e della giustizia originali.”

In seguito la filosofia illuminista contraddì ogni fondamento della religione tranne il più radicale, cioè la corruzione della natura umana: Kant predicò con enorme successo

“La frase: l’uomo è cattivo per natura significa solo che tale qualità viene riferita all’uomo, considerato nella sua specie… Ammesso tutto ciò, potremo allora chiamare questa tendenza una tendenza naturale al male, e, poiché bisogna pur sempre che essa sia colpevole per se stessa, potremo chiamarla un male radicale, innato nella natura umana.”

Ed anche la filosofia economica alla base della civiltà capitalista attualmente in voga, si fonda sull’idea che

“I ricchi non fanno altro che scegliere nella grande quantità quel che è più prezioso e gradevole. Consumano poco più dei poveri a dispetto del loro naturale egoismo e della loro naturale rapacità, nonostante non pensino ad altro che alla propria convenienza, nonostante l’unico fine che si propongono dando lavoro a migliaia di persone sia la soddisfazione dei loro vani e insaziabili desideri.”

La filosofia economica, da sempre, a partire dal “profeta fondatore” Adam Smith sopra citato, tratta i ricchi come fossero l’umanità intera e attribuisce loro naturale egoismo e naturale rapacità. Può un sistema che si considera composto da individui che non pensano ad altro che ai loro vani e insaziabili desideri produrre giustizia sociale?

Se anche tu pensi che la vita pratica possa cambiare solo ed esclusivamente se primi a cambiare sono i pensieri, innanzitutto i pensieri su se stessi, Unisciti a Noi, insieme daremo l’esempio che la vita buona, felice, è possibile qui su questa terra e può essere vissuta da quella Comunità composta da persone con un’alta opinione di sè e del prossimo, amanti sè ed il prossimo e quindi capaci di esprimere generosità e altruismo.

Unisciti a Noi, daremo vita alla Comunità Futura.